semplice, gratuito e a norma!

Il servizio gratuito delle Camere di Commercio è dedicato esclusivamente alle imprese italiane ed in modo specifico alle micro realtà economiche.

La gestione elettronica delle fatture tra privati è obbligatoria dal 1 gennaio 2019. La Camera di Commercio offre alle proprie imprese una soluzione gratuita, particolarmente adatta alle micro e piccole realtà.

Dal 2014 il sistema è stato utilizzato con successo da oltre 100.000 imprese per la fatturazione verso le Pubbliche amministrazioni.

La fatturazione elettronica delle Camere di Commercio garantisce tutto quanto necessario per adempiere alla legge:

  • Compilazione e invio di fatture verso Privati (imprese e professionisti), Consumatori Finali e Pubbliche Amministrazioni. Sono presenti funzioni di import ed export per fatture create con altri sistemi gestionali o per l’invio a terzi.

  • Gestione delle fatture ricevute dai tuoi fornitori. E’ presente all’interno di questo portale il “codice destinatario”, da indicare nelle fatture e nel sito “Fatture e Corrispettivi” dell’Agenzia delle Entrate.

  • Gestione delle deleghe ad un proprio collaboratore o ad un professionista.

  • Conservazione a norma di legge di documenti contabili per 10 anni: fatture, allegati e ricevute del sistema. InfoCamere è un conservatore accreditato presso Agid.

  • Accesso con SPID o Carta Nazionale dei Servizi (CNS), strumenti di identità digitale che puoi trovare presso la tua Camera. La consultazione è possibile da PC, Tablet e Smartphone, senza installazione di software, il servizio è on line.

  • Contact Center per l’assistenza (vai al menu "Contatti", il costo della telefonata è a carico del chiamante).

  • Supporto e formazione presso tutte le Camere di Commercio.

  • Visibilità delle tue fatture attive (inviate tramite questo portale) e passive (a breve) nel cassetto digitale dell’imprenditore impresa.italia.it che consente ai legali rappresentanti o titolari di un’attività imprenditoriale di consultare gratuitamente le informazioni e i documenti della propria impresa comunicati in Camera di Commercio.

Prossimo passo, la fattura elettronica europea

Entro l'aprile 2019 le fatture elettroniche potranno essere regolarmente utilizzate nei rapporti commerciali con tutte le pubbliche amministrazioni centrali dei Paesi Europei (e successivamente verso qualsiasi pubblica amministrazione). Al fine di garantire alle imprese di continuare a compilare le loro fatture con le consuete modalitá anche quando il destinatario é un soggetto pubblico della UE, Unioncamere ed InfoCamere, grazie al progetto eIGOR, cofinanziato dall'Unione Europea e coordinato dall'Agenzia per l'Italia Digitale nell'ambito del programma “Connecting Europe Facility“, stanno adeguando il servizio allo “Standard Europeo“. L'opzione Europea sará disponibile a partire dalla data in cui scatterá l'obbligo per le pubbliche amministrazioni del mercato interno di accettare le fatture in formato elettronico.